Ruota il tuo device per una migliore visualizzazione

La società è stata costituita a seguito di fusione, scissione o cessione d'azienda.

Manca un requisito fondamentale per diventare start-up innovativa.

TORNA ALLA HOME

Qui si parla di start-up innovativa.
Scegli il tuo percorso

Innovazione

Start-up innovativa.
La legge

Requisiti

I requisiti necessari per la start-up

Idea

Non ho un'impresa ma ho un'idea. Come faccio a creare la mia
start-up?

Diventa start-up

Ho già un'impresa
e voglio verificare se ho i requisiti per trasformarla in start-up

New Innovazione

Dove sono e chi sono le startup?

Qui si parla di start-up innovativa.
La legge

La legge

Il 19 dicembre 2012 è entrata in vigore
la legge n. 221/2012 di conversione del Dl 179/2012, chiamato anche Decreto Legge Crescita 2.0, con il quale lo Stato ha adottato una normativa per lo sviluppo e la crescita del Paese.

In particolare la Sezione IX è dedicata ad una nuova tipologia di imprese:
la start-up innovativa.

Qui si parla di start-up innovativa.
Sai cos'è?

Sai cos'`

È una società di capitali di diritto italiano, costituita anche in forma cooperativa, o società europea avente sede fiscale in Italia, che risponde a determinati requisiti e ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente:

lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

È una società di capitali di diritto italiano, costituita anche in forma cooperativa, o società europea avente sede fiscale in Italia, che risponde a determinati requisiti e ha come oggetto sociale esclusivo o prevalente:

lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Società di capitali

La società di capitali può essere una Srl, una Spa oppure una Sapa

Diritto italiano

Società costituita in Italia ed assoggettata all'ordinamento italiano

Società europea

È una società costituita in un altro stato dell'Unione Europea

Qui si parla di start-up innovativa.
Perché è importante?

Perchè è importante

Per favorire la crescita sostenibile, lo sviluppo tecnologico e l'occupazione, in particolare giovanile.

Per contribuire allo sviluppo di nuova cultura imprenditoriale, alla creazione di un contesto maggiormente favorevole all'innovazione.

Per promuovere maggiore mobilità sociale e attrarre in Italia talenti, imprese innovative e capitali dall'estero.

Qui si parla di start-up innovativa.
Quali sono i vantaggi?

Quali sono i vantaggi

In favore della start-up innovativa sono previste una serie di esenzioni ai fini della costituzione ed iscrizione dell'impresa nel Registro delle Imprese, agevolazioni fiscali, nonché deroghe al diritto societario e una disciplina particolare nei rapporti di lavoro nell'impresa.

Condizione fondamentale per poter beneficiare di tali vantaggi è che le imprese vengano iscritte nell'apposita sezione speciale del Registro delle Imprese riservata alle start-up innovative.

Qui si parla di start-up innovativa.
Quali sono i vantaggi?

1. Abbattimento degli oneri per l'avvio d'impresa – la start-up, a differenza delle altre aziende, sarà esonerata dal pagamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria dovuti per l'iscrizione nel Registro delle Imprese nonchè dal pagamento del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio.

2. Disciplina in materia di lavoro applicabile alle start-up – la start-up potrà assumere personale con contratti a tempo determinato della durata minima di 6 mesi e massima di 36 mesi. All'interno di questo arco temporale, i contratti potranno essere anche di breve durata e rinnovati più volte. Dopo 36 mesi, il contratto potrà essere ulteriormente rinnovato una sola volta, per un massimo di altri 12 mesi, e quindi fino ad arrivare complessivamente a 48 mesi.

Dopo questo periodo, il collaboratore potrà continuare a lavorare in startup solo con un contratto a tempo indeterminato.

La start-up potrà remunerare i propri collaboratori con stock option, e i fornitori di servizi esterni – come ad esempio gli avvocati e i commercialisti – attraverso il work for equity. Il regime fiscale e contributivo che si applica a questi strumenti è vantaggioso e concepito su misura rispetto alle esigenze tipiche di una start-up.

3. Credito d'imposta – la start-up godrà di un accesso prioritario alle agevolazioni per le assunzioni di personale altamente qualificato.

Qui si parla di start-up innovativa.
Quali sono i vantaggi?

4. Introduzione di incentivi fiscali per investimenti in start-up provenienti da aziende e privati per gli anni 2013, 2014, 2015 e 2016. Gli incentivi valgono sia in caso di investimenti diretti in start-up, sia in caso di investimenti indiretti per il tramite di altre società che investono prevalentemente in start-up. Il beneficio fiscale è maggiore se l'investimento riguarda le start-up a vocazione sociale e quelle che operano nel settore energetico.

5. Introduzione del crowdfunding, la cui regolamentazione di dettaglio sarà predisposta dalla Consob.

6. Accesso semplificato, gratuito e diretto per le start-up al Fondo Centrale di Garanzia, un fondo governativo che facilita l'accesso al credito attraverso la concessione di garanzie sui prestiti bancari. Gli incubatori certificati possono beneficiare dello stesso trattamento speciale riservato alle start-up.

7. Sostegno ad hoc nel processo di internazionalizzazione delle start-up da parte dell'Agenzia ICE. Il sostegno include l'assistenza in materia normativa, societaria, fiscale, immobiliare, contrattualistica e creditizia, l'ospitalità a titolo gratuito alle principali fiere e manifestazioni internazionali, e l'attività volta a favorire l'incontro delle startup innovative con investitori potenziali per le fasi di early stage capital e di capitale di espansione.

4. Introduzione di incentivi fiscali per investimenti in start-up provenienti da aziende e privati per gli anni 2013, 2014 e 2015. Gli incentivi valgono sia in caso di investimenti diretti in start-up, sia in caso di investimenti indiretti per il tramite di altre società che investono prevalentemente in start-up. Il beneficio fiscale è maggiore se l'investimento riguarda le start-up a vocazione sociale e quelle che operano nel settore energetico.

Start-up a vocazione sociale

sono società start-up innovative che operano in via esclusiva nei settori indicati dall'articolo 2, comma 1, del decreto legislativo n. 155/06.

Qui si parla di start-up innovativa.
Per chi e quando?

Per chi e quando

Tutte le società di Capitali in possesso dei requisiti entro il termine fissato dalla legge, possono diventare start-up innovative e quindi essere iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese.

Per diventare start-up è necessario presentare al Registro delle Imprese l'apposita domanda allegando una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti.

Il termine di legge per il possesso dei requisiti è fissato:

  • alla data di invio della domanda al Registro delle Imprese per le società costituite dopo il 19 dicembre 2012
  • al 19 dicembre 2012 per le altre società

Non è previsto alcun termine temporale per il deposito della domanda.

Tutte le società di Capitali in possesso dei requisiti entro il termine fissato dalla legge, possono diventare start-up innovative e quindi essere iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese.

Per diventare start-up è necessario presentare al Registro delle Imprese l'apposita domanda allegando una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti.

Il termine di legge per il possesso dei requisiti è fissato:

  • alla data di invio della domanda al Registro delle Imprese per le società costituite dopo il 19 dicembre 2012
  • al 19 dicembre 2012 per le altre società

Non è previsto alcun termine temporale per il deposito della domanda.

19 dicembre 2012

data di entrata in vigore della legge 221/2012 di conversione del Dl 179/2012

Termine di legge per il possesso dei requisiti

data entro la quale la società deve possedere i requisiti per diventare start-up.

Qui si parla di start-up innovativa.
Cosa devo fare per creare la mia start-up innovativa?

Cosa fare per creare una start-up innovativa

La prima cosa da fare è verificare in questa guida i requisiti per essere start-up, eventualmente avvalendoti dell'aiuto di un professionista.

Successivamente devi:

1. Costituire una società di capitali
2. Dichiarare l'inizio attività
3. Richiedere l'iscrizione alla sezione speciale delle start-up innovative del Registro delle Imprese.

Questi tre adempimenti, da effettuare esclusivamente in modalità telematica, possono essere inviati al Registro delle Imprese in momenti separati o contestualmente.

Per costituire la società è necessario l'intervento di un notaio. Il notaio che redige l'atto costitutivo è tenuto anche al suo deposito al Registro delle Imprese. Gli adempimenti restanti possono essere effettuati dal legale rappresentante della società o da un professionista, una associazione di categoria o da altro soggetto delegato.

La prima cosa da fare è verificare in questa guida i requisiti per essere start-up, eventualmente avvalendoti dell'aiuto di un professionista.

Successivamente devi:

1. Costituire una società di capitali
2. Dichiarare l'inizio attività
3. Richiedere l'iscrizione alla sezione speciale delle start-up innovative del Registro delle Imprese.

Questi tre adempimenti, da effettuare esclusivamente in modalità telematica, possono essere inviati al Registro delle Imprese in momenti separati o contestualmente.

Per costituire la società è necessario l'intervento di un notaio. Il notaio che redige l'atto costitutivo è tenuto anche al suo deposito al Registro delle Imprese. Gli adempimenti restanti possono essere effettuati dal legale rappresentante della società o da un professionista, una associazione di categoria o da altro soggetto delegato.

I requisiti necessari

Vai alla sezione >

Società di capitali

Sono società di capitali le Srl, Spa e Sapa. Se tutti i soci sono "under 35", può essere costituita una particolare tipologia di Srl, denominata Srl semplificata, per la quale sono previste particolari agevolazioni di natura economica.

Legale rappresentante

E' l'imprenditore che ha i poteri di rappresentanza della società

Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

Ha la sede principale dei propri affari e interessi in Italia.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione

Ha la sede principale dei propri affari e interessi in Italia.

Sede principale

Sede legale in caso di società di diritto italiano; sede secondaria nel caso di società europea avente sede fiscale in Italia

Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

È costituita e svolge attività d'impresa da non più di 48 mesi dalla data di presentazione della domanda.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

Non distribuisce e non ha
distribuito utili.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

A partire dal secondo anno di attività della start-up innovativa, il totale del valore della produzione annua, così come risultante dall'ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio, non è superiore a 5 milioni di euro.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

Non è stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

Ha quale oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Almeno uno di questi tre requisiti:
Verifica dei requisiti

Le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15 per cento del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della start-up innovativa. Dal computo per le spese in ricerca e sviluppo sono escluse le spese per l'acquisto e la locazione di beni immobili. In aggiunta a quanto previsto dai principi contabili, sono altresì da annoverarsi tra le spese in ricerca e sviluppo: le spese relative allo sviluppo precompetitivo e competitivo, quali sperimentazione, prototipazione e sviluppo del business plan, le spese relative ai servizi di incubazione forniti da incubatori certificati, i costi lordi di personale interno e consulenti esterni impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo, inclusi soci ed amministratori, le spese legali per la registrazione e protezione di proprietà intellettuale, termini e licenze d'uso. Le spese risultano dall'ultimo bilancio approvato e sono descritte in nota integrativa. In assenza di bilancio nel primo anno di vita, la loro effettuazione è assunta tramite dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della start-up innovativa.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

Impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che ha svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale ai sensi dellarticolo 3 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

È titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività d'impresa.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti
Verifica dei requisiti

L'impresa ha comunicato l'inizio attività al Registro delle Imprese.

NON SO
NO
SI
Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione
Verifica dei requisiti

Hai requisiti non assolti, e requisiti da verificare.

Al momento la tua azienda non può diventare una start-up innovativa. Seleziona gli elementi evidenziati nella check list per ulteriori suggerimenti.

Hai tutti i requisiti.

Bene, hai tutti i requisiti per trasformare la tua azienda in una Start-up innovativa che sarà iscritta in una sezione speciale del Registro delle Imprese, tenuto della Camera di Commercio.

Salta la verifica dei requisiti e
vai al tutorial per l'iscrizione

Qui si parla di start-up innovativa.
I dati nel territorio

Elenchi Startup e Incubatori

Gli elenchi delle start-up e degli incubatori
distribuiti sul territorio nazionale

Innovazione
Innovazione


Start-up innovativa

Regione numero Società
Abruzzo 38
Basilicata 12
Calabria 44
Campania 146
Emilia-Romagna 277
Friuli-Venezia Giulia 75
Lazio 227
Liguria 36
Lombardia 553
Marche 100
Molise 11
Piemonte 190
Puglia 106
Sardegna 76
Sicilia 100
Toscana 173
Trentino-Alto Adige 112
Umbria 30
Valle d'Aosta 9
Veneto 199
ITALIA
2514
Scarica l'elenco
Startup divise per Regione


Incubatori Certificati

Regione numero Società
Emilia-Romagna 3
Friuli-Venezia Giulia 3
Lazio 2
Lombardia 8
Marche 3
Piemonte 2
Sardegna 2
Sicilia 1
Toscana 1
Trentino-Alto Adige 2
Veneto 3
ITALIA
30
Scarica l'elenco
Startup divise per Regione

La prima cosa da fare è verificare in questa guida i requisiti per essere start-up, eventualmente avvalendoti dell'aiuto di un professionista.

Successivamente devi:

1. Costituire una società di capitali
2. Dichiarare l'inizio attività
3. Richiedere l'iscrizione alla sezione speciale delle start-up innovative del Registro delle Imprese.

Questi tre adempimenti, da effettuare esclusivamente in modalità telematica, possono essere inviati al Registro delle Imprese in momenti separati o contestualmente.

Per costituire la società è necessario l'intervento di un notaio. Il notaio che redige l'atto costitutivo è tenuto anche al suo deposito al Registro delle Imprese. Gli adempimenti restanti possono essere effettuati dal legale rappresentante della società o da un professionista, una associazione di categoria o da altro soggetto delegato.

I requisiti necessari

Vai alla sezione >

Società di capitali

Sono società di capitali le Srl, Spa e Sapa. Se tutti i soci sono "under 35", può essere costituita una particolare tipologia di Srl, denominata Srl semplificata, per la quale sono previste particolari agevolazioni di natura economica.

Legale rappresentante

E' l'imprenditore che ha i poteri di rappresentanza della società

Qui si parla di start-up innovativa.
Modalità di iscrizione

Per iscrivere la società alla sezione speciale delle start-up innovative deve essere inoltrata apposita domanda in forma telematica tramite una Comunicazione Unica al Registro delle Imprese.

Alla domanda dovrà essere allegata una dichiarazione sottoscritta esclusivamente con firma digitale del legale rappresentante che attesti il possesso dei requisiti previsti dalla legge.

Scarica da qui il modello di dichiarazione.word-icon

Questa stessa dichiarazione deve essere rinnovata periodicamente, depositandola all'ufficio del Registro delle Imprese entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro sei mesi dalla chiusura di ciascun esercizio al fine di attestare il mantenimento dei requisiti previsti dalla legge.

La totale esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria e dell'imposta di bollo per le iscrizioni nel Registro delle Imprese opera dal momento dell'inserimento nella sezione speciale e si protrae:

  • non oltre il 20 dicembre 2016 per le società costituite entro il 19 dicembre 2012
  • non oltre il quarto anno di iscrizione per le società costituite dopo il 19 dicembre 2012

L'esenzione vale anche per la presentazione della domanda d'iscrizione.

La totale esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria e dell'imposta di bollo per le iscrizioni nel Registro delle Imprese opera dal momento dell'inserimento nella sezione speciale e si protrae:

  • non oltre il 20 dicembre 2016 per le società costituite entro il 19 dicembre 2012
  • non oltre il quarto anno di iscrizione per le società costituite dopo il 19 dicembre 2012

L'esenzione vale anche per la presentazione della domanda d'iscrizione.

20 dicembre 2016

scadenza del quarto anno dall'entrata in vigore della legge 221/2012 di conversione del Dl 179/2012

19 dicembre 2012

data di entrata in vigore della legge 221/2012 di conversione del Dl 179/2012

Qui si parla di start-up innovativa.
Attività prevalente

La domanda di iscrizione alla sezione speciale si produce indicando le seguenti informazioni nel quadro relativo all'attività prevalente dell'impresa, presente nella modulistica Registro Imprese:

  1. Breve descrizione dell'attività svolta e delle spese in ricerca e sviluppo
  2. Elenco delle società partecipate
  3. Titoli di studio ed esperienze professionali dei soci e del personale che lavora nella start-up innovativa, esclusi eventuali dati sensibili
  4. Esistenza di relazioni professionali, di collaborazione o commerciali con incubatori certificati, investitori istituzionali e professionali, università e centri di ricerca
  5. Elenco dei diritti di privativa su proprietà industriale e intellettuale.

Le informazioni di seguito riportate nella tabella, se già comunicate al Registro delle Imprese non devono essere riportate nel quadro dell'attività prevalente.

Nota: In caso di variazione delle informazioni sopra riportate è previsto l'obbligo di aggiornarle con cadenza non superiore a sei mesi.

box

Qui si parla di start-up innovativa.
Esempio di compilazione

Segue un esempio di compilazione della domanda di iscrizione alla sezione speciale, tramite lo strumento ComunicaStarweb disponibile da registroimprese.it, valido per un'impresa già costituita e iscritta al Registro delle Imprese.
La stessa domanda può essere compilata utilizzando uno qualsiasi dei prodotti software compatibili con le specifiche ministeriali definite per il Registro delle Imprese.

Per utilizzare ComunicaStarweb è necessario:

  1. dispositivo (Smart Card o Token USB) per la firma digitale rilasciato dalla camera di commercio o da qualsiasi certificatore accreditato
  2. casella di posta elettronica certificata
  3. aver aderito al servizio di Consultazione ed Invio Pratiche di registroimprese.it e disporre quindi della user-id e della password di accesso al servizio. La registrazione è gratuita.

Per ulteriori informazioni puoi anche scaricare la guida sintetica in formato pdf.adobe-icon

Esempio di compilazione
  • 1

  • 2

  • 3

  • 4

  • 5

  • 6

  • 7

  • 8

  • 9

  • 10

  • 11

  • 12

  • 13

  • 14

  • 15

  • 16

  • Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06
  • Image 07
  • Image 08
  • Image 09
  • Image 10
  • Image 11
  • Image 12
  • Image 13
  • Image 14
  • Image 15
  • Image 16
  • Torna alla home
    Torna alla Home
    Rivedi il tutorial
    Rivedi il tutorial
    Invia un feedback
    Lascia un commento

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

È costituita e svolge attività d'impresa da non più di 48 mesi dalla data di presentazione della domanda.

È costituita e svolge attività d'impresa da non più di 48 mesi dalla data di presentazione della domanda.

Costituita

Una società si costituisce con atto notarile. La data di costituzione è rilevabile nella Visura Ordinaria del Registro delle Imprese

Svolge attività d'impresa

La società che esercita un'attività economica deve comunicare la data di inizio attività al Registro delle Imprese. La data di inizio attività è rilevabile nella Visura Ordinaria del Registro delle Imprese

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

Ha la sede principale dei propri affari e interessi in Italia.

Ha la sede principale dei propri affari e interessi in Italia.

Sede principale

Sede legale in caso di società di diritto italiano; sede secondaria nel caso di società europea avente sede fiscale in Italia

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

A partire dal secondo anno di attività della start-up innovativa, il totale del valore della produzione annua, così come risultante dall'ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio, non è superiore a 5 milioni di euro.

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

Non distribuisce e non ha
distribuito utili.

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

Ha quale oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

I requisiti necessari
I requisiti necessari

Non è stata costituita da una fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.

Qui si parla di start-up innovativa.
I requisiti necessari

Almeno uno di questi tre requisiti:
I requisiti necessari, ricerca e sviluppo

Le spese in ricerca e sviluppo sono uguali o superiori al 15 per cento del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione della start-up innovativa. Dal computo per le spese in ricerca e sviluppo sono escluse le spese per l'acquisto e la locazione di beni immobili. In aggiunta a quanto previsto dai principi contabili, sono altresì da annoverarsi tra le spese in ricerca e sviluppo: le spese relative allo sviluppo precompetitivo e competitivo, quali sperimentazione, prototipazione e sviluppo del business plan, le spese relative ai servizi di incubazione forniti da incubatori certificati, i costi lordi di personale interno e consulenti esterni impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo, inclusi soci ed amministratori, le spese legali per la registrazione e protezione di proprietà intellettuale, termini e licenze d'uso. Le spese risultano dall'ultimo bilancio approvato e sono descritte in nota integrativa. In assenza di bilancio nel primo anno di vita, la loro effettuazione è assunta tramite dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della start-up innovativa.

I requisiti necessari, dottorato di ricerca
I requisiti necessari, dottorato di ricerca

Impiego come dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo, in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di titolo di dottorato di ricerca o che sta svolgendo un dottorato di ricerca presso un'università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che ha svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati, in Italia o all'estero, ovvero, in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva, di personale in possesso di laurea magistrale ai sensi dellarticolo 3 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270.

I requisiti necessari, brevetti
I requisiti necessari, brevetti

È titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa a una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una nuova varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività d'impresa.

CHECK LIST